Club Alpino Italiano

Sez. Carlo Moretti - Romano di Lombardia

 

Gita in Dolomiti – Croda da Lago e Averau m. 2400

Estate - Photogallery
IMG_0900
Data: 11 Luglio 2020 - 12 Luglio 2020

Luogo: Cortina – Ru Curto (BL)

Due  giorni in Dolomiti (11/12 luglio 2020)

Come da ormai consolidata tradizione, lo scorso fine settimana con un gruppo di quattordici escursionisti della nostra sezione CAI  abbiamo partecipato alla classica “due giorni” in Dolomiti. Meta: un giro ad anello tra i monti sopra Cortina d’Ampezzo. Ecco una breve relazione di questa che è stata un’esperienza fantastica. 

Giunti in auto a Cortina proseguiamo in direzione di Passo Falzarego. In località Pocol  imbocchiamo la carrozzabile per il Passo Giau e dopo pochi chilometri  incontriamo la località  Ponte de Rocurto (m 1708) e il parcheggio dove lasciamo le auto.    Il sentiero (segnavia CAI  n 437)  è ben segnalato e privo di difficoltà e in un’ora e 45 minuti ci porta al Rifugio Palmieri alla Croda da Lago (m 2046). L’ambiente  è splendido, con il  lago Federa  e una incredibile  corona di monti tra cui riconosciamo la Croda da Lago, il Monte Cristallo, le Tre Cime di Lavaredo, il Monte Pelmo. (Nota: purtroppo questa parte del percorso è stata caratterizzata da un tempo pessimo, con pioggia per tutto il cammino).

Il secondo giorno, allietati da un tempo splendido, cielo blu e aria tersa e frizzante,   continuiamo  il nostro cammino. Salendo per comoda strada forestale (n 436),  giungiamo  in 30 minuti alla Forcella Ambrizzola (m 2277) . Da qui si apre un altro, nuovo  panorama mozzafiato. Dalla forcella scendiamo e proseguiamo nell’Alpe di  Medeval, famosa per i ritrovamenti preistorici. Continuiamo fino alla Forcella Giau (m 2360),   poi avanti fino alla Forcella De Col  Piombin (m 2239)  e da lì  a Passo Giau, (m 2233) che scopriamo purtroppo letteralmente invaso da automobilisti e motociclisti (sich!!!).

Da Passo Giau il percorso (contrassegnato col  n 452)  si fa più impegnativo, fino al tratto finale  che sale al Rifugio Averau (m 2413),  che mette alla prova tutti noi escursionisti, in particolare i meno esperti. Comunque arriviamo tutti al rifugio che è anche il punto più alto della nostra gita. Dopo una meritata sosta per il pranzo, ripartiamo per comoda strada di ritorno, verso le auto. Questo tratto si rivela, se possibile, ancora più paesaggisticamente straordinario: passiamo sotto le Cinque Torri  e la vista spazia sulle montagne più belle delle Dolomiti: l’ Averau,il  Nuvolau, la Marmolada e il Pordoi sullo sfondo, ecc. ecc.  

In un paio d’ore siamo al parcheggio e partiamo, stanchi ma soddisfatti, verso casa.

Un percorso da suggerire senz’altro.  Un’esperienza meravigliosa, in cui la bellezza dei luoghi si è coniugata alla fatica del percorso e alla gioia del camminare insieme.

                                                                                Mariella

  • IMG_0877
  • IMG_0885
  • IMG_0888
  • IMG_0894
  • IMG_0895
  • IMG_0899
  • IMG_0900
  • IMG_0908
  • IMG_0912
  • IMG_0913
  • IMG_0921
  • IMG_0924
  • IMG_0937

 

 

Altre date


  • Da 11 Luglio 2020 a 12 Luglio 2020

Powered by iCagenda


CLUB ALPINO ITALIANO
sez. Carlo Moretti
via Giovanni Paolo II, 37
24058 Romano di Lombardia
tel.: 0363 902616
e-mail: info@cairomano.it
pec: romanodilombardia@pec.cai.it
mar. e ven. dalle 21 alle 23 

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31